Parodontite e altre malattie della bocca nel gatto

La Parodontite e altre malattie della bocca nel gatto, sono dei disturbi che possiamo evitare facendo una adeguata prevenzione. Le malattie della bocca nel gatto anziano, possono essere di diversi tipi. Alcune delle più frequenti sono la parodontite, assorbimento dello smalto, carcinoma e traumatismi vari. Vediamole ora nel dettaglio e cerchiamo di capire come curarle. La cura del gatto è essenziale per fargli avere una vita felice e longeva.

Parodontite nel gatto. Sintomi

Le malattie periodontali colpiscono i tessuti periodontali e di solito sono causate dall’aspetto e dall’estensione della placca che diventa tartaro e infetta le diverse aree della bocca, dalle gengive ai denti e persino alla radice stessa. Circa il 70% dei gatti soffre di una qualche forma di parodontite dall’età di 5 anni. Nel momento in cui hanno disturbi è quando appaiono tartaro, gengivite e parodontite.

Tartaro

Questo è il primo stadio della malattia parodontale nel gatto. La bocca di ogni animale è piena di diversi tipi di batteri e quella del gatto, ovviamente, non è da meno. Tuttavia, quando questi batteri si legano ai resti di cibo e microrganismi esterni, formano gradualmente placca dentale. Se questa placca non viene rimossa correttamente, si tradurrà in un processo di sedimentazione fino a quando non diventa tartaro, la causa principale della malattia dentale. La rimozione del tartaro sarà possibile grazie a snack speciali contro il tartaro e giochi specifici, nonché a una corretta pulizia orale.

Gengivite

Il secondo stadio della malattia parodontale è la gengivite che colpisce le gengive ed è reversibile se trattata tempestivamente. Di solito è causato dalla proliferazione della placca dentale che è diventata tartaro o a causa di lesioni nella bocca che accumulano batteri e innescano un’infezione.

I sintomi includono: arrossamento delle gengive, sanguinamento se ci sono lesioni, prurito evidente quando il gatto strofina il muso sulle gambe, dolore e infiammazione, quindi il felino mostrerà disagio quando mangia. Se non trattato al momento giusto, può diventare un parodontite, ma anche una stomatite.

Per trattare la gengivite non solo sarà necessario pulire i denti con dentifricio speciale per i gatti, ma dovremo anche somministrare antibiotici e trattamenti per cicatrici per attaccare i batteri e guarire le possibili ferite. I gatti deboli a causa della perdita di sangue possono avere bisogno di vitamine, ma sarà lo specialista ad avere l’ultima parola.

Parodontite

Parodontite è l’infezione che ha raggiunto i tessuti che sostengono i denti, interessando sia le gengive che l’osso. A questo punto la malattia è irreversibile. I sintomi della parodontite nel gatto includono: alito cattivo, salivazione eccessiva, febbre, sanguinamento, disagio quando mangia e anche l’anoressia in alcuni casi.

Il rischio di questa malattia non è solo che, a questo punto, parte del trattamento sarà l’estrazione dei denti danneggiati, ma anche il fatto che il pus dell’infezione sarà ingerito dal felino mentre mangia, trasporta nel corpo dei batteri, e può nuocere organi importanti come il cuore e i reni.

La diagnosi sarà effettuata dopo un attento esame della bocca ai raggi X e dei test del sangue e delle urine per rilevare la presenza di alcuni virus. Il veterinario prescriverà un trattamento specifico per controllare il dolore e combattere i batteri, rimuovere i denti danneggiati e cure speciali dalle aree colpite per migliorare la guarigione.

Assorbimento dello smalto

Questa è un’altra malattia della bocca del gatto che spesso colpisce i nostri amici a quattro zampe e si verifica quando il loro corpo inizia ad assorbire parti di smalto e dentina. L’origine di questo fenomeno non è ancora pienamente compresa ed è in fase di studio; ma sappiamo per certo che il gatto sente dolore e i suoi denti sembreranno diversi e strani.

I sintomi sono visibili quando si osservano macchie rosse nella zona, anche se la migliore diagnosi viene fatta grazie ai raggi X. Il trattamento comporta alleviare il disagio utilizzando i farmaci appropriati prescritti dallo specialista. Sarà il veterinario stesso che indicherà il metodo migliore per prevenire il progresso della malattia, fino a quando i denti colpiti vengono rimossi nei casi più gravi.

Carcinoma

È un tipo di cancro che colpisce la mucosa della bocca nei felini. I sintomi sono ulcere e masse di tessuto smerlato. Di solito è una malattia della bocca del gatto anziano o dall’età di 9 anni in avanti ed è abbastanza doloroso, quindi il gatto mostrerà inadeguatezza e si strofinerà la bocca con le zampe . Se il tuo gatto ha il cancro o sospettai che sta soffrendo, dovresti andare immediatamente dal veterinario. Sarà necessaria una biopsia e altri test specifici per confermare la presenza del cancro e lo stadio del tumore.

Traumatismi

Anche se non è una vera malattia, la maggior parte delle lesioni alla bocca del gatto sono traumi. Le cause sono diverse, come una botta, che può essere il risultato di un litigio tra gatti o un altro animale, un corpo estraneo presente tra i denti e la rottura di un dente mentre mangia qualcosa di eccessivamente difficile. I sintomi sono vari, ma in generale ci renderemo conto che il gatto sbava molto, non vuole mangiare, è irritabile, la sua bocca sanguina o sente dolore.

Malattie della bocca nel gatto. Prevenzione e consigli

Quando parliamo di malattie alla bocca del gatto, la miglior soluzione è sempre la prevenzione. Infatti, la Parodontite e altre malattie della bocca nel gatto provocano molto dolore e fastidio, per cui aiutatelo a evitare di perdere i denti.

Tra i consigli che proponiamo per prevenire questi problemi di salute:

  • Dieta a base di cibo secco: i cibi umidi tendono ad aderire più facilmente tra i denti e le gengive, causando infezioni. Inoltre, esistono mangimi ad alto contenuto di fibra che hanno la funzione di “spazzolare” i denti automaticamente, eliminando la placca accumulata ed eliminando la sporcizia.
  • Acqua fresca: l’acqua è fondamentale per la salute del gatto, soprattutto per evitare la disidratazione e i problemi che potrebbe generare. Il felino dovrà sempre avere a sua disposizione acqua fresca e pulita le 24 ore del giorno.
  • Pulizia dei denti settimanale: pulire i denti al gatto non è facile, per cui ti consigliamo di abituarlo fin da piccolo a questa routine. Usa uno spazzolino e un dentifricio specifico per gatti.
  • Giochi: esistono moltissimi giochi per gatti da mordere.
  • Vitamine per gatti: se il gatto avesse bisogno di vitamine per rafforzare i denti e le ossa, chiedete consiglio al veterinario.
  • Visite periodiche: dovreste portare il gatto dal veterinario ogni 6-12 mesi per fare un controllo generale dei denti e della bocca, per osservare tempestivamente se soffre di qualche malattia.
Facebook Comments