Alcune caratteristiche del gatto abissino

Scopri il gatto-abissino

Oggi vedremo alcune caratteristiche del gatto abissino. Il gatto abissino è un felino di media corporatura con un corpo lungo e muscoli ben sviluppati, è un gatto attivo che ama giocare e saltare.

Aspetto del gatto abissino

L’Abissino ha un corpo agile e armonioso. Ha un leggero avvallamento sulla sua testa piuttosto triangolare. Le sue orecchie molto lunghe sono inclinate davanti alla sua testa dandogli una parvenza di gatto in allerta, come se stesse sempre prestando attenzione a tutto ciò che accade intorno. I suoi occhi, che spiccano grandi sul suo volto, mostrano la prontezza e l’intelligenza insita nella razza.

Il mantello dell’abissino è corto e ha ciuffi di peli sulle orecchie. La colorazione è molto speciale. La maggior parte della pelliccia ha bande colorate su ogni singolo pelo con la pelliccia che sembra più scura lungo la sua colonna. Il colore del suo corpo si ammorbidisce e si illumina sotto il collo e sul lato del gatto, così come all’interno delle gambe.

Carattere del gatto abissino

Anche se è un gatto attivo, l’abissino è un gatto facile da tenere in casa. Amano le persone e gli altri animali. Giocheranno per ore con i propri giocattoli, ma godranno anche di un buon momento di gioco interattivo con i loro proprietari. Miagola con voce morbida e calma. E’ amorevole e affettuoso, e ama trascorrere del tempo con i bambini. Anche se la sua pelliccia è facile da curare, ama essere spazzolato o strofinato con un panno umido. Ti ricompenserà con delle fuse amorevoli.

Vivere con un abissino

Gli abissini sono gatti attivi e generalmente mantengono il loro peso sotto controllo con esercizio compensativo. È necessario disporre di alte grucce o tira graffi in modo che il gatto abbia a disposizione i suoi giochi per saltare e tenersi in allenamento. Gli abissini sono gatti socievoli e amano avere compagnia. Questa compagnia può essere un altro gatto o animale domestico quando gli esseri umani non sono a casa.

Origini del gatto abissino

Anche se l’abissino è considerato il gatto le cui radici possono essere rintracciate direttamente nella Valle del Nilo, in realtà si è sviluppata in Gran Bretagna. Nel 1860, Lord Robert Napier portò un gatto in Bretagna dopo una spedizione militare in Abissinia. questo gatto è stato chiamato zulu ed è stata la base per la bella razza ora conosciuta come abissino. Il modello di segni caratteristici sulla pelliccia, ricordava alla gente il modello mimetico del coniglio selvatico. Questa caratteristica era così bella che zulu è stato incrociato con gatti allevati a caso che sembravano simili per la loro pelliccia e così, la razza Abissina fu creata.

La razza stessa era estremamente popolare e i gatti sono stati presto allevati in Europa, negli Stati Uniti e in Canada. Questa popolarità è stata la salvezza della specie, da quando le due guerre mondiali avevano decimato la razza in Europa. I nuovi abissini furono importati e la razza continuò. Alla fine degli anni sessanta, quando il virus della leucemia felina quasi distrusse di nuovo la razza in Bretagna, altri abissini furono portati in Bretagna per restaurare di nuovo la specie.

Facebook Comments