Pensavano fossero dei gattini appena nati

Sembravano dei gattini appena nati

Esistono molte razze feline esotiche e carine ma quello che aveva trovato la protagonista di questa storia, pur essendo carino, di gatto aveva poco. Oggi la nostra categoria storie di gatti, si arricchisce con un’altra storia vera, quella di una ragazza che vide dei gattini appena nati, apparentemente abbandonati dalla loro mamma, e li salvò da morte certa, prendendoli con se. Salvo poi scoprire che i gattini appena nati, non erano tali.

Una giovane donna della provincia argentina di Tucumàn ha salvato e cresciuto per quasi tre mesi un piccolo felino. Pensava che fosse un gatto, ma in seguito ha scoperto che si trattava di un animale selvatico, riportano giornali locali.

Credeva che fosse un gattino

Florencia Lobos, 18 anni, stava pescando in una zona rurale della città di Santa Rosa quando notò un rumore proveniente da una piccola grotta. Recatasi nel sito, trovò due felini che apparentemente erano dei gattini appena nati, nutrendosi dalla madre morta. Notandoli affamati e indifesi, e con l’aspetto di cuccioli di gatto, una femmina e un maschio, la giovane donna decise di portarli via per prendersi cura di loro.

Il veterinario svelò la verità

La femmina morì una settimana dopo, ma Florencia continuò a prendersi cura dell’altro felino, che chiamò ‘Tito’. Dopo aver chiamato il veterinario per curare una lesione a una delle zampe, lo specialista rivelò che l’animale che stava allevando non era un gatto. Dopo altre consultazioni confermò che si trattava di un esemplare di puma yaguarundí.

Florencia contatta la FARA

Dopo aver appreso la notizia, Florencia decide di contattare la Fondazione Argentina per il soccorso animale (FARA) per gestire la situazione. Il puma yaguarundí preso in consegna dagli specialisti dell’organizzazione è stato trasferito alla riserva di Horco Molle a Yerba Buena. Li si riprende e si prepara ad essere rilasciato in natura.

L’habitat del puma yaguarundí

Dal suo account Facebook, FARA, ha apprezzato la consegna dell’animale e ha sottolineato che i soggetti di questa specie, anche se da piccoli possono sembrare dei normalissimi gattini appena nati, non sono animali domestici.

“Devono essere lasciati liberi nel loro habitat. Anche se sembrano innocui e ci si può affezionare facilmente, non dovremmo averli nelle nostre case”. Hanno scritto, e condiviso fotografie del felino i soccorritori. Il puma yaguarundí , noto anche come ‘gatto moro’, è un mammifero carnivoro che abita aree protette di Cordoba, San Luis, Entre Rios, Argentina settentrionale e alcune regioni dell’America Latina. E così la storia di quelli che potevano sembrare dei gattini appena nati, si concluse, almeno per uno di loro, con un finale felice.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *