I gatti che non perdono pelo

Scopri i gatti-che-non-perdono-pelo

Gatto che non perde pelo, questa frase è molto ricercata su internet e il motivo è facile da indovinare. Se ami i gatti ma sfortunatamente sei allergico ai loro peli, sarai felice di sapere che esistono dei gatti che non perdono pelo. I gatti cosiddetti senza peli, sono coperti da uno strato molto sottile di peli su tutto il corpo, ma è così sottile e corto che è quasi impercettibile all’occhio umano. Pertanto, di tutte queste razze feline che citeremo a continuazione, possiamo tranquillamente affermare che sono gatti che non perdono il loro pelo. Ma esiste un gatto da appartamento che non perde pelo?

Lo Sphynx, un felino che non perde il pelo

Lo Sphynx, razza felina di cui abbiamo già scritto in questo articolo, è un gatto senza peli ed è molto affettuoso e dolce. Senza dubbio lo Sphynx, chiamato anche egiziano o sfinge è uno dei gatti più belli ed eleganti del mondo, anche se a causa del suo aspetto “estremo” non è adatto a tutti i gusti….. Questi gatti non perdono il loro pelo e hanno anche un carattere eccezionalmente affettuoso, molto simile a un cane in quanto sono sicuri, e hanno bisogno di essere vicini al loro proprietario il più a lungo possibile! A continuazione vedremo alcune razze di gatti che nonostante hanno un folto manto, perdono pochissimo pelo.

Il gatto turco di Angora

il gatto di Angora è una razza antica la cui origine si perde nel tempo. È bello, elegante e socievole. E nonostante il suo folto pellame, perde pochissimo pelo. Potrebbe essere ideale per chi ha allergie non gravi ai peli del gatto.

Il gatto siamese

Il gatto siamese è uno dei gatti più belli del mondo, ha incredibili occhi azzurri, peli corti e anche una bassa perdita dei peli! Sapevi che ci sono due varietà? Esistono il siamese tradizionale (Thai) e moderno siamese.

Gatto bengalese

il bengalese è anche uno di quei gatti che non rilasciano molto pelo. Questo gatto è attivo e affettuoso, con un bell’aspetto di leopardo macchiato nei toni marroni e rossastri.

Il Devon Rex

Devon Rex, o lo ami o non ti piace. Ma è un gatto di carattere, molto dolce, e di aspetto, senza dubbio che da all’occhio. E’ nato in Gran Bretagna negli anni ’60, il Devon Rex, e si fa riconoscere per le enormi orecchie, il pelo arricciato e il muso corto. Si dimostra, poi, un ottimo gatto da appartamento, anche un po’ freddoloso e pedinatore.

Peli del gatto, scegli la spazzola adatta

Prima di scegliere la spazzola giusta per il tuo gatto, è utile sapere come e quando spazzolarlo. I gatti a pelo corto si dovrebbero spazzolare un paio di volte a settimana, mentre i gatti a pelo lungo potrebbero aver bisogno di spazzolate una volta al giorno. Naturalmente, le fluttuazioni stagionali nella perdita dei peli giocheranno un ruolo importante nel determinare quanto regolarmente il tuo gatto dovrebbe farsi spazzolare. A seconda delle condizioni dei peli del tuo gatto, le sessioni di spazzolata possono durare tra i 5 e i 20 minuti.

Come spazzolare il nostro gatto

Si consiglia di seguire la direzione naturale dei peli del vostro gatto, perché andare contro pelo potrebbe fargli del male e infastidirlo. Accarezza delicatamente il tuo gatto con la spazzola, assicurandoti di controllare eventuali ferite, o altri problemi della pelle mentre pettini il pelo del tuo gatto. Mentre alcuni gatti amano l’esperienza di essere spazzolati, altri lo odiano. Se il tuo gatto sembra frustrato, smettila di spazzolarlo e dagli una ricompensa per la sua pazienza, quindi riprova più tardi o con un altro strumento.

Esagerata muta del pelo del gatto

Come accennato in questo articolo, una varietà di problemi medici, dietetici e legati allo stress può causare la perdita del pelo al vostro gatto a perdere più peli del normale. Se si nota che sta perdendo una quantità eccessiva di pelo o ha macchie di alopecia, si prega di consultare immediatamente il veterinario

 

Facebook Comments