Gatti a pelo semilungo, alcuni consigli

Cercate dei gatti a pelo semilungo?

Gli appassionati dei gatti aumentano ogni anno, e tra di loro ce chi predilige dei gatti a pelo semilungo. Cioè quei felini che pur avendo il una pelliccia abbondante, magari non perdano molto pelo. Questo articolo cercherà di descrivere alcune delle migliori razze di gatti a pelo semilungo. Date un’occhiata all’articolo.

Gatto siberiano

Come suggerisce il nome, il siberiano è un gatto che viene dalla Russia, in particolare dalla Siberia. È un incrocio tra un gatto europeo e uno selvatico delle foreste siberiane. È considerato il gatto nazionale della Russia ed è stato precedentemente utilizzato come guardiano dei monasteri russi. È una razza ancora da scoprire, non ben conosciuta da quando solo 20 anni fa ha lasciato la Siberia e ha cominciato a essere esportato in altri paesi. Eppure, è un gatto di una grande bellezza, una personalità allegra e delle caratteristiche che lo rendono unico.

Ideale per gli allergici

Il siberiano è il gatto ideale per gli amanti dei felini, ma non possono vivere con loro perché soffrono di qualche tipo di allergia. Nei gatti, la maggior parte delle allergie si verificano a causa di una sostanza che hanno nella loro saliva e che rimane sui peli dei gatti quando si lavano leccandosi il mantello. Questa sostanza è la cosiddetta Fel D1 e la siberiana è l’unica razza a cui manca.

Ovviamente, ci sono più tipi di allergie che possono colpire gli uomini, ma questo è il più comune. Se il tuo sogno è quello di avere un gattino ma sei sfortunato ad essere allergico, prova a prendere un siberiano per qualche giorno e se non ti causa alcun prurito o malattia, vai avanti, prendine uno a casa!

Resistenti alle avversità

Come abbiamo detto prima, il siberiano proviene da zone estremamente fredde. Per questo motivo, ha sviluppato una pelliccia molto particolare. In generale, questo, è gatto a pelo semilungo, anche se in inverno lo ha più lungo e più denso che in estate. Inoltre, secerne una sostanza oleosa per proteggersi meglio dalle basse temperature.

Quando il caldo si avvicina tende a mutare la pelliccia, quindi è conveniente spazzolarla frequentemente per rimuovere i peli morti e impedirgli di deglutire troppo e generare molte palle di pelo. D’altra parte, non dovresti lavarlo di frequente, in quanto puoi danneggiare la sua pelliccia o addirittura rimuovere i suoi oli naturali.

Il siberiano si distingue anche per essere un gatto molto affettuoso, che ama il contatto umano e stare con le persone. Egli è fedele e dolce con i suoi proprietari e ama giocare a tutte le ore con loro.

Maine Coon

Il Maine coon è un gatto perfetto da avere come animale domestico per il suo carattere affabile e affettuoso. Viene dalle Americhe ed è uno dei primi gatti originari di questo paese. Ma non solo, ma il Maine coon è stato il vincitore del primo concorso di gatti nella storia, che gli ha fatto guadagnare un sacco di popolarità.

Un grande gatto

Non solo per la sua bellezza e la sua storia è considerato un grande gatto, ma anche per le sue grandi dimensioni. Da lì che è anche chiamato “il Golia dei gatti”, oltre alla sua pelliccia densa e lunga. La sua dimensione di solito non pone problemi, ma a volte può diventare grasso, perché questo micio ha tendenza a soffrire di obesità. Alcuni lo chiamano anche il gatto procione, a causa della somiglianza della sua coda a quella di questo animale.

Il Maine coon è un animale domestico esemplare. Ha un carattere ideale per vivere con le persone, è socievole e affettuoso, e ama interagire con altri gatti. Ma ha anche il suo lato pigro, come quasi tutti i gatti, e se vede un comodo divano può farci un pisolino per ore e ore.

Richiede poche cure

Se c’è qualcos’altro che il Maine coon si distingue, è a causa della sua facilità di manutenzione. Non hanno bisogno di molta cura, solo una spazzolata di tanto in tanto in modo che non si annodino i suoi peli. Si nutrono come qualsiasi gatto, a base di mangime e alcune verdure. Ma tieni d’occhio il cibo, come abbiamo detto prima, di solito è in sovrappeso e devi tenere le sue razioni sotto controllo. In caso contrario, il sovrappeso può causare problemi all’anca. Tuttavia, è un gatto molto sano che dovrai solo occasionalmente portare dal veterinario per un po ‘di controllo e vedere che tutto vada bene.

Gatto delle foreste norvegesi

Il gatto della foresta norvegese è un gatto dall’aspetto esotico, simile a quello di una lince, di origine selvaggia e dei paesi nordici. Anche se i suoi antenati erano animali selvatici, proviene già da gatti domestici, ed è quindi un felino molto richiesto come animale domestico in tutto il mondo.

Un gatto molto speciale

Questo gatto differisce dagli altri in molte cose. Ha un manto più lungo del normale, con un doppio strato, che svolge la funzione di cappotto, dal momento che procedendo in origine da luoghi molto freddi, aveva bisogno di qualcosa che lo tenesse al caldo. Questo non significa che lascerà la casa piena di peli, al contrario, di solito non ne perde troppi tranne nei cambiamenti di stagione. Tuttavia, una spazzolata a settimana e un bagno al mese è essenziale, sono importanti.

È anche più grande del normale e può raggiungere fino a 8 kg di peso. Devi prestare particolare attenzione al problema del peso poiché il gatto della foresta norvegese può facilmente soffrire di obesità, quindi devi prenderti cura della sua dieta e aiutarlo a fare esercizio fisico e giocherellare con lui. E’ un gatto attivo, ama saltare e salire in luoghi alti per osservare da lì tutto intorno a lui, in più ha un incredibile senso del equilibrio. È un gatto familiare, coccolone e molto socievole. Ama essere circondato da persone e soprattutto da altri gatti per essere in grado di relazionarsi e giocare. È un buon animale da avere come animale domestico, sano e non problematico.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *