Come lavare un gatto adulto

Come lavare un gatto adulto?, è una domanda che prima o poi ci dobbiamo porre se teniamo alla salute e al benessere del nostro amico gatto. I gatti hanno una meritata reputazione di essere animali altamente igienici, e chiunque abbia un felino a casa se lo osserva, potrebbe aver notato la grande quantità di tempo al giorno che spendono per la pulizia. Nonostante questo, a un certo punto il vostro gatto avrà bisogno di un bagno più approfondito.

E questo non è un compito facile, sia per voi che per il felino in questione, che cercherà con tutte le sue forze di scappare da voi. Vorremo fare in modo che questa esperienza non sia traumatica per nessuno di noi, e neanche per il micio. Oggi vi portiamo questi consigli su come fare il bagno a un gatto adulto per la prima volta. Siamo sicuri che saranno molto utili e vi aiuteranno a portare avanti questo compito in modo più semplice e veloce.

E’ necessario fare il bagno al vostro gatto?

Non è difficile rendersi conto che la maggior parte dei gatti fuggono spaventati dall’acqua, anche se ci sono alcune razze che lo trovano divertente e persino piacevole. Infatti, molti veterinari raccomandano di non fare il bagno ai gatti a meno che non sia strettamente necessario, e sempre dopo aver raggiunto almeno i tre mesi di età. Tuttavia, potresti non aver mai lavato il tuo gatto perché non ne ha bisogno, ma da adulto ci potrebbero essere situazioni in cui lavare il vostro gatto sia indispensabile per il suo benessere.

Situazioni in cui è indispensabile fare il bagno al gatto
  • Se ha le pulci è appropriato fargli un bagno con uno shampoo speciale per combattere le pulci.
  • Magari giocando si è impiastricciato i peli con qualche sostanza ungente tipo grasso, benzina, ecc
  • Il gatto ha la tigna
  • Se è un gatto a pelo lungo è consigliato fare il bagno per mantenere il suo pelo pulito e setoso
  • Hai preso un gatto randagio adulto e devi fare un bagno per tenerlo a casa. Non importa quale sia il motivo, fare al tuo gatto un bagno può essere traumatico per lui e per te, se lo fai nel modo sbagliato, quindi proporremo diversi metodi per rendere il processo più piacevole per entrambi.
Linee guida su come lavare un gatto adulto

Devi essere calmo all’ora del bagno. Qualsiasi sintomo di stress o preoccupazione in voi, qualsiasi preoccupazione sarà facilmente rilevabile dal nostro gatto e farà si che si metta in guardia. Trova qualcuno nella tua famiglia per aiutarti a fare il bagno il tuo gatto, in due sarà più facile. Durante tutto il processo devi essere affettuoso, parlare con il tuo felino con parole dolci e non forzare mai la situazione.

L’importanza del trasportino nel lavare micio

Avere tutto il necessario a portata di mano: due asciugamani (uno per asciugarlo e l’altro da far graffiare al gatto), lo shampoo speciale, alcuni contenitori, un asciugacapelli, il suo trasportino. Si dovrà avere il tempo necessario per il bagno, dal momento che può prendere un’ora, a seconda di quanto costerà convincere l’animale che tutto va bene.

Assicurati che l’intera atmosfera sia calma. Accarezza il felino in modo da consentirli di rilassarsi. Sia che tu lo lavi nel lavandino o nella vasca, dovrebbe essere abbastanza grande da far stare comodamente il gatto, ma non riempire completamente il contenitore con acqua, solo quanto basta per raggiungere la pancia dell’animale. L’acqua dovrebbe essere  tiepida.

Come asciugare il gatto

Al termine è necessario asciugare con un asciugamano l’animale e quindi fai un passaggio con l’asciugacapelli a bassa temperatura, lontano dal corpo del gatto in modo da non bruciarlo. Se ha paura dell’asciugacapelli, metti l’animale nel trasportino e fai passare l’aria attraverso la porta. Fornisci qualche snack o qualche cibo di sua preferenza, o qualsiasi altro spuntino, per evitare che il felino associ il trasportino a qualcosa di negativo.

Se l’animale si agita

Se ci sono urla e graffi da parte dell’animale, sii paziente e comprensivo. Optare per un bagno veloce. Non bagnare mai gli occhi, le orecchie, il naso o la testa, fare un bagno dal collo verso il basso. Aggiungi i suoi giocattoli preferiti quando fai il bagno al tuo gatto adulto, in modo che si senta al sicuro e lo interpreti come un’attività divertente e positiva. Evitate di utilizzare il getto d’acqua diretto, spaventerà l’animale. Quando si prendono in considerazione tutte queste cose, è possibile procedere a provare uno di questi metodi.

Se il gatto ha paura del asciugacapelli

Quando hai finito di fare il bagno al tuo gatto adulto, procedi ad asciugare con un asciugamano e asciugacapelli come spiegato nella sezione precedente. Se è impossibile utilizzare l’asciugacapelli perché ha paura, rimuovere quanta più acqua possibile con l’asciugamano e lasciare che l’animale finisca di asciugarsi da solo in una stanza calda. State molto attenti: questo è fattibile solo nelle stagioni calde, mai durante l’inverno, e sempre facendo in modo che alla fine della giornata il gatto non rimanga bagnato.

Facebook Comments