Il Canadian sphynx, un gatto nudo

È davvero affascinante questo Canadian sphynx, un gatto nudo con grandi orecchie e occhi magnetici. Più che raro – ora la sua razza è apprezzata in tutto il mondo – questa razza è certamente speciale.

Una mutazione genetica

Le sue origini, le scopriamo già nel suo nome, Canadian sphynx: il Canada, infatti, rappresenta il punto di partenza della storia moderna della sua razza. “È una mutazione genetica del tutto naturale, che è stata effettuata con la selezione della razza. Quindi, a differenza delle voci errate che circolano, non è assolutamente un gene modificato in laboratorio!”

La scoperta della razza Canadian sphynx

Lo sphynx è relativamente giovane: tra la fine degli anni Sessanta e la metà degli anni Ottanta nacquero i primi esemplari e i primi programmi di selezione in Canada, Stati Uniti ed Europa, che portarono al riconoscimento della razza in maniera ufficiale da parte del Tica nel 1986, di Cfa nel 1998 ed infine di Fife nel 2001.

Indubbiamente, la selezione dello sphynx è legata alla particolarità morfologica che lo contraddistingue: la nudità, che è esattamente l’antitesi di ciò che è il classico felino nell’immaginario collettivo (il persiano per intenderci). E ancora, non è solo il suo aspetto fisico a renderlo particolare, ma anche la sua meravigliosa indole da “gatto-cane”.

Caratteristiche della razza

Le orecchie sono grandi, ben piazzate e aperte alla base, smussate alle estremità, ben definite, somiglianti a un angolo smussato. Gli occhi grandi ed espressivi, a forma di limone. Accettato qualsiasi colore in relazione al manto. Il colore blu/azzurro risulta valorizzato. La testa si presenta lunga, poco larga, zigomi rilevanti. Il collo è di media lunghezza, muscoloso e robusto, in particolar modo negli esemplari maschi. Inarcato a partire dalle spalle fino al cranio.

Il corpo è medio-lungo, non gracile ma muscoloso. Il ventre convesso, non adiposo. Il petto prominente e assente di pelo. Molti esemplari presentano “rughe” in qualsiasi profusione. I piedi presentano ”dita” rilevanti e sporgenti, dalle forme sinuose. Le zampe appaiono lunghe e muscolose, commisurate alle dimensioni dell’esemplare. Le zampe posteriori sono generalmente più lunghe di quelle anteriori, che devono a loro volta essere aperte. La coda è sottile all’estremità e robusta verso la base, di lunghezza commisurata alla dimensione dell’esemplare. La colorazione può essere varia.

Facebook Comments